Home

22 febbraio 2009  11ª Marcia  "BOSCO DEI SANTI"    Mortizza frazione Piacenza

Oggi 22 febbraio, finalmente sono riuscito a partecipare alla prima camminata della domenica del 2009, era da tanto che non mi recavo più, un po’ per impegni ma diciamolo anche per pigrizia e non invogliato dalla brutta stagione in particolare quest’anno.

Ecco che raggiungo Bosco dei Santi località a circa 10 km  da Piacenza vicino al Po.

Cerco e trovo subito Enrico Elia, già al lavoro per la preparazione del riconoscimento individuale, lui e l’incaricato alla distribuzione, lo saluto esprimendo ancora una volta la mia solidarietà per il  grave lutto.

La mattinata si presentava con un clima abbastanza rigido, ma con il sole che si alzava si è subito riscaldato, risultato finale una bella mattinata, che ha favorito una ampia partecipazione alla camminata, mi hanno riferito quasi 750 partecipanti, un buon risultato spero per gli organizzatori.

Il percorso come già immaginato, da chi conosce la zona, è tipicamente della pianura padana, pianeggiante, si sono percorsi sentieri e argine del nostro fiume Po, si è transitato vicino al Lago Verde e costeggiato l’argine del Po e fatto rientro al campo sportivo di Mortizza, anche punto di partenza. Piccolo consiglio forse se si attraversava l’abitato di Mortizza sarebbe stato un diversivo.

Lungo il percorso ho incontrato amici che non vedevo da prima di Natale, perciò il tempo mi è trascorso piacevolmente e mi è pesato poco il lungo  argine del Po, si è parlato del più e del meno non è mancato qualche accenno sul mio rapporto difficile, con il comitato fiasp di Piacenza.

 L’11ª Marcia  "Bosco Dei Santi" è stata una manifestazione gradevole con percorso semplice e ben segnalato, sarebbe opportuno nel limite del possibile accorciare il percorso corto che era di 7 km, ma non ho sentito tante lamentele, ristoro sul percorso di km 10 molto funzionale e ben assortito con un’accoglienza ai marciatori squisita che metteva a proprio agio i marciatori.

Il riconoscimento dato con la quota piena di 4,00 € è stato ben accettato da tutti, infatti si è formato una piccola coda per il ritiro, le premiazione ai gruppi sono state al di sopra della media con  coppe da affettare e salumi mischiate con coppe di metallo e vasi vari.

 ps

Non posso non accennare all’ennesimo diverbio con i rappresentanti della fiasp di Piacenza. Dopo una mia richiesta di una scheda per la raccolta dei km, consegnando quella completata di 21496, della richiesta di rinnovo tessera socio fiasp 2009 e dell’abbonamento alla rivista sportinsieme 2009, mi viene data la scheda km che ho pagato € 6,00, riferendomi che l’abbonamento e la richiesta di socio la potevo regolarizzare al ritorno dalla marcia.

Terminato il percorso dei 10 km timbro le tessere fiasp, e mi accingo per regolarizzare la mia posizione per l'anno 2009, questa mi viene rifiutata e contestualmente  mi viene consegnata una lettera, del comitato a me indirizzata, la quale spiega che devo rivolgermi direttamente alla Federazione Nazionale.

Chiedo la motivazione, mi risponde il segretario Pagani, sempre presente sia la mattina prima della marcia, che dopo, che il mio rapporto con la fiasp  lo devo chiarire con la Federazione Nazionale.

Dopo un attimo di riflessione, ritorno da lui, per rendere la scheda  dei km, facendo presente, che se essere socio fiasp lo deve stabilire la Federazione, non capivo perché mi era stata venduta la scheda dei km collegata alla condizione di socio fiasp, dopo qualche perplessità da parte di Pagani e Boselli, perché sulla scheda compariva la stampigliatura della partecipazione alla marcia ed il mio cognome e nome con n. 20246  tessera fiasp, mi restituisce i 6,00 € , strappando (nell' insoddisfazione ) la tessera (la si poteva recuperare, come tante).

Si sarebbe evitato tutto, sia l'acquisto che la restituzione con successiva distruzione della scheda km, se la lettera, che penso era già nel cassetto visto che era una delibera del consiglio, mi fosse stata consegnata subito al mattino.

Lasciando (dapprima) a me la facoltà di rivolgermi alla Federazione Nazionale, e alla Federazione Nazionale di accettarla o respingerla. 

Pietro Tanzarella

 

il ristoro sul percorso di 10 e 17 km

immagini del percorso

  il controllo dei 10 km

 

un momento della premiazione

 

 la classifica

 

 

 

 

sei il visitatore n.Hit Counter