Home

 

Per la rubrica "Dialogando"

 

Lettera ad un amico

Caro amico

Leggendo Sportinsieme n. 2 di marzo-aprile 2009 a pag. 17 a margine del resoconto dell’assemblea c’è la cronistoria del Comitato Marce Fiasp di Piacenza, fatto dalla giornalista Patrizia Rossi, non so se anche tu l’hai letta, io sono balzato sulla sedia.

Si parte con il compianto dr Giacomo Patroni grande uomo e grande marciatore, creatore del movimento “non competitivo” a Piacenza, ma quello che mi ha fatto sobbalzare, è stato l’accenno al periodo gestionale di Aldo Copelli, grande podista, così descritto tra l’altro “Sviluppando Ancor Più le Finalità della Fiasp”.

Ma come, se 10 anni fa, in un documento firmato dall’attuale segretario del Comitato diceva peste e corna del presidente Copelli e di tutti i membri di quel comitato, non so, caro amico, se tu possiedi ancora quel documento, io si, molte erano le accuse di negligenza e menefreghismo a quel comitato, in tutti i campi della sua attività.

Queste accuse adesso sono state dimenticate, o fatto finta di dimenticarle, perché di quelle accuse  moltiplicate di parecchio si può accusare l’attuale Comitato.

Caro amico, non so se sei d’accordo con me, in ogni caso aspetto da te un accenno, poi magari si può discutere assieme

 un abbraccio   Ma-No

 

 

sei il visitatore n. Hit Counter