Home

Per la rubrica "Dialogando"

 

 

 

Ho scritto due righe in merito alla marcia di Bastelli, se volesse pubblicarlo sul sito di Piacenza marce.

 

 

Sabato 16 luglio mi sono recata a Bastelli per partecipare alla marcia, per noi pavesi insolita nella programmazione (sabato pomeriggio), mi sono però subito accorta che nel parmense è tutto un altro mondo!

Sono arrivata molto presto ed eravamo in tre ma in men che non si dica gli spazi adiacenti la chiesa e il campo sportivo si sono animati di marciatori di ogni età ma soprattutto tutti allegri e non animati dall'ansia di partire, in fondo si stava bene anche li seduti al fresco.

I percorsi erano tre KM:4,4 - KM 7 - KM.12,7, io mi sono avviata per il percorso corto. Dopo aver attraversato la strada mi sono subito trovata in una lussureggiante e vasta pianura (che colori!!!che silenzio!!).

Un cartello appeso ad un carro agricolo ci segnalava che avremmo dovuto attraversare un campo di panico costeggiando un ruscello (fantastico!), le persone che mi avevano preceduto avevano percorso quel tratto lasciando un piccolo segno del loro passaggio(non avevano maleducatamente calpestato tutto il campo, come capita a volte)

Dopo aver percorso circa 2 Km mi trovo ad un ristoro (di già?) inutile dirvi con che allegria, simpatia siamo stati accolti dagli addetti (improvvisati, ma quanto disponibili!!) un tutt'uno con l'ambiente circostante: sereno, rilassante, avvolgente, pacato.

Insomma sul percorso tutto ok: ristori, segnaletica, paesaggio.

Volevo terminare con una considerazione sulla premiazione dei gruppi: quando nel pavese e credo nella maggior parte delle manifestazioni si procede alla premiazione dei gruppi l'organizzatore chiama i gruppi (tipo appello) e il capogruppo o l'incaricato si recano al palco delle premiazioni a scegliere il premio, a Bastelli niente di tutto questo (non che i gruppi non vengono premiati, anzi super premi ai gruppi), ma lo speaker di Bastelli è quel cabarettista di Meletti Germano che per tutti (capigruppo e non), ha una battuta, un saluto speciale, insomma ti fa sentire unico!

Avevo fretta di tornare a casa ma sarei rimasta ad ascoltarlo all'infinito!!

 

Saluti.  Daniela

 

sei il visitatore n. Hit Counter