Home          www.piacenzamarce.it

 

 

Martedì 10 Dicembre 2013

 

Dedicato a Casa di Iris 2013

 

La Fondazione Casa di Iris, è un ente senza scopo di lucro, fondato nel 2011, dall’Associazione insieme per l’Hospice. Il suo motto è:

“attraverso di LEI,non passeranno eserciti,

                                                             ma solo chi ha bisogno di amore e che amore saprà dare”.

Su iniziativa del Sindacato pensionati SPI-CGIL Lega Centro e di Podenzano, venerdì 26 Luglio è stata effettuata una camminata non competitiva, con partenza e arrivo dal Centro  Commerciale CONAD in Strada Agazzana.

Alla richiesta di : Approvazione, l’Associazione “Piacenza marce”, a.s.d. si dichiarava disposta a collaborare fattivamente. Così in un caldissimo pomeriggio estivo, alle 19 veniva dato il via ad una manifestazione benefica, a favore della Casa di Iris. Il chilometraggio era di 5 e 10 , i partecipanti potevano usufruire di due ristori sui percorsi più uno all’arrivo. Gli alimenti e le bevande, erano offerte in parte dalla Lega di Podenzano e in parte dal Supermercato CONAD, che ha messo a disposizione anche gli spazi per allestire i gazebi e il suo parcheggio privato.

Il Gruppo marciatori ITALPOSE, sezione hobbistica, sempre in prima linea quando c’è da mettersi in gioco per fare beneficenza, offriva ai presenti del materiale di bigiotteria da loro ideato e il ricavato veniva dato all’Organizzazione.

Due amici marciatori, che a suo tempo usufruirono della Casa di Iris, per un caro parente,  donavano una cifra, come contributo, (chiedendo di rimanere nell’anonimato).

L’Associazione “Piacenza marce”, rinunciava alla quota per l’approvazione.

Si raggiungeva così una piccola, modesta cifra che veniva consegnata, in data 4 Novembre, al Presidente di “Casa di Iris”, e a tutto il suo Staff al completo.

C’è un tempo per la parola, c’è un tempo dell’esserci. Ci sono momenti in cui le parole perdono il loro potere comunicativo, cessano prima di essere dette, si fanno evanescenti.

Al loro posto compare il gesto e la presenza. Il silenzio diventa espressione che riempie e colma il vuoto, si fa: condivisione, raccoglimento, pietà, compartecipazione,(per chi soffre e per i parenti che assistono i loro cari pressoché impotenti.)

I mass media, che cercano solo notizie che fanno colpo, tendono a distrarre l’attenzione dal fatto concreto e quotidiano; debbono riflettere e pensare che :

”la società non andrebbe per niente avanti, se non ci fossero gli individui di buona volontà”.

 

 

 

Lampredi Angela

 

 

 

 

sei il visitatore n.Hit Counter