home           www.piacenzamarce.it

 

Sabato  7   Settembre 2013

 

Un PO di Tramonto

Dedicato a Riva Piacentina e Riva Lodigiana 2013

Il tramonto è quel momento in cui il sole scompare sotto l’orizzonte e precede il crepuscolo; ogni tramonto è unico, è un attimo e quell’attimo non tornerà mai più.

Prometeo aveva rubato il fuoco agli dei per donarlo agli uomini, così si è presentato il sole Sabato 7 Settembre, una palla infuocata, ispirandosi a questo, la Canottieri Calendasco con l’Associazione Piacenza marce, ha dato il via a una camminata  denominata : “un PO di tramonto”

L’iscrizione avveniva dalle alle 16,30, in  località Masero di Calendasco di Piacenza.

Alle 17 si partiva dalla golena dove è stato creato il pontile della Canottieri percorrendo circa sei chilometri. In località “i sabbioni” i camminatori  si imbarcavano sul traghetto denominato LIGA-LIGO, (messo a disposizione dal Consorzio navigare sull’Adda della Provincia di Lodi,) dopo l’attraversamento del fiume PO, di circa 200 metri, si toccava la sponda Lodigiana, al Gargatano presso l’attracco Oscar. Dopo un buon ristoro ci si congiungeva con gli amici podisti del posto,per compiere un percorso di circa sette chilometri su quella riva.

Qui si era attesi dalle barche degli appartenenti alla Società Canottieri Calendasco che riportavano sulla sponda Piacentina tutti, per un abbondante ristoro.  Dopo i doverosi saluti ed abbracci, i Lombardi ritornavano alla loro località di partenza, sempre supportati dal traghetto.

Il titolo dello spot pubblicitario sul volantino, era si di ammirare il tramonto sul Po, ma anche di favorire, valorizzare e mostrare a tanti che non lo conoscono il nostro amato fiume, da sponda a sponda. I diversi sodalizi: C.S.I, Piacenza Marce,sport FROG, la Canottieri Calendasco, che hanno avuto il patrocinio dei Comuni di Calendasco,  Somaglia,  Senna Lodigiana e che si sono uniti per organizzare, puntavano a rivelare ai più  uno scenario  sconosciuto, per cercare di rilanciare l’amore per il Po . Ma ci tenevano anche a rinsaldare un’amicizia ormai più che decennale, condividendo le emozioni provate e la considerazione reciproca.  

La scuola elementare Nolli Arquati di Milano, si presentava con una rappresentanza di 30 persone, fra insegnanti, genitori e ragazzi, fra cui una bimba di tre anni, che compiva tutto il tragitto mano nella mano con il suo papà.

I ragazzi della Pubblica Assistenza “CROCE BIANCA” si sono prodigati anche loro per rincuorare  i marciatori, anche se tutto si è svolto al meglio.

 Lampredi Angela

Un grazie a tutti i partecipanti  che hanno condiviso  “l’EDIZIONE ZERO” con noi.                       

 

Foto Pietro

 

 

Foto Pietro

 

 

sei il visitatore n. Hit Counter