Home          www.piacenzamarce.it

 

   2 Marzo  2014

 

      1ª Marcia delle Merline

  

 Ecco con questo mio scritto vorrei solo condensare gli sforzi fatti x poter organizzare la camminata delle Merline e sotto gli occhi di tutti il maltempo con pioggia incensante che non ha smesso, accompagnandoci fino alla chiusura della manifestazione devo complimentarmi con quanti partecipanti che hanno avuto fiducia nel farci contenti con la loro partecipazione e rivolgergli un grandissimo grazie e un arrivederci alla prossima sperando che sia migliore GRAZIEEEEEEEEEE.

Vito T.

 

Dedicato alla   1ª Marcia delle Merline 2014

 

Nel percorso individuale di un bambino che poi diventerà un uomo, è fondamentale l’educazione familiare, la disciplina, i valori che vengono dati per formare il carattere .

I genitori cercano di dare insegnamenti costruttivi  per affrontare la vita, le difficoltà e le delusioni di tutti i giorni, (qualche volta ci riescono, altre no.)

Così papà Nino, nel maggio del 1988, decise di investire i risparmi di tutta una vita, da lavoratore dipendente, per aiutare l’irrequieto figlio Pierluigi, acquistando un terreno agricolo per trasformarlo in azienda agricola. Il sogno (del figlio), si avverava. Da agricoltore facendo tesoro dei consigli paterni, trasformava  una parte del podere in maneggio, per il grande amore ai cavalli; abbinando la passione e rendendola una  professione.

Siamo in Val Luretta , che divide la Val Trebbia dalla Val Tidone ,  che presenta  piccoli  borghi e un numero considerevole di castelli , che potrebbero raccontare tante vicende storiche.

Chi ha realizzato il volantino per la marcia del , 2 Marzo,  si è preoccupato moltissimo di  indicare esattamente con schizzi , disegni  vari, come raggiungere la partenza a Cantone una delle dieci frazioni del Comune di Agazzano, (ai più sconosciuta) .

Dall’Azienda agricola le Merline , in una località tranquilla ,  l’amico  Pierluigi ha dato l’avvio alla :

  1ª Marcia delle Merline

promuovendo anche in questo modo il turismo di  una valle poco conosciuta, mettendo in luce nuove realtà, fra le piccole imprese “Made in Italy”.    In questa occasione il maltempo sotto forma di pioggia, non hanno certo agevolata il lavoro di preparazione durante la settimana dei percorsi, che erano di 5 – 10 – 18 chilometri .

Poche cose sono di per sé stesse impossibili e spesso non ci mancano i mezzi per ottenerle ma la costanza… ( parole di La Rochefoweauld) . Gli organizzatori e i rappresentanti dell’ Associazione Piacenza marce, che come collaboratori esterni hanno aiutato, sono stati determinati  e perseveranti nel cercare di mettere in sicurezza i tracciati, già più volte visionati.  

La domenica mattina, alla pioggia si affiancava la nebbia, che oltre ad ovattare ogni rumore, non permetteva di visualizzare bene il panorama circostante; ma nonostante ciò il via veniva dato dalle ore 8 alle 9,30; per un gruppo di appassionati e perché no di temerari…. Che all’arrivo si dichiaravano soddisfatti della fatica espressa, anche se in condizioni non certo soddisfacenti,ma non per questo meno appaganti..

Al momento della premiazioni dei gruppi , il responsabile , nel ringraziare gli intervenuti , che riconosceva come amici, dava l’appuntamento alla prossima edizione .   

Angela Lampredi

 

 

Foto Pietro

 

 

 

Foto Vito

 

 

sei il visitatore n.Hit Counter